Scopri Toys Books Cloud Drive Photos Scopri Learn more Scopri Scopri Shop Kindle Shop now Scopri Scopri Sport

Recensioni clienti

4,9 su 5 stelle
8
4,9 su 5 stelle
5 stelle
7
4 stelle
1
3 stelle
0
2 stelle
0
1 stella
0
Formato: Formato Kindle|Cambia
Prezzo:2,99 €

Al momento, si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

il 10 marzo 2017
E' un libro che parla di argomenti sempre più attuali al giorno d'oggi. Argomenti che da sempre sono stati attuali ma quasi mai portati alla luce del sole per il timore di parlare. Mi piace lo stile con cui è stato scritto; scorrevole, molto descrittivo e reso comprensibile a tutti. Consiglio questa lettura a tutti. Nessuno escluso.
0Commento| 5 persone l'hanno trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 3 aprile 2017
Bello 🌼

Non è facile scrive­re una recensione su questo libro per la paura di svelare tr­oppo, però voglio sc­rivere quanto nella sua semplicità mi sia piaciuto, quanto ho amato Adriano.....­..e qui concludo, me­rita di essere letto, perché Adriano sia­mo tutti noi, perché i suoi pensieri, le sue emozioni, sono anche le nostre. Com­plimenti Alessandro hai scritto un libro vero che emoziona dall'inizio alla fine che nn avrei voluto leggere,per le lacr­ime che mi hai fatto versare, ma d'altro­nde la vita a volte è così......ingiusta.
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 9 aprile 2017
Questo romanzo è stata una piacevole e insolita scoperta. Una storia che mi ha preso sin da subito. Scorrevole, piena di colpi di scena, emozioni che ti tengono incollato pagina dopo pagina. Mi piace lo stile di questo scrittore (tra l'altro esordiente) e mi è piaciuto anche il sistema di intervallare i diversi momenti della storia. Il finale è di quelli che non ti aspetti e ti lascia senza fiato! Bello bello bello!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 21 agosto 2017
Ho regalato questo libro ad una mia amica ma avrei tanto voluto tenerlo! A lei è piaciuto e lo leggerò anch'io!
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 30 marzo 2017
È stato bellissimo leggere questo libro, scorrevole e tanti momenti di introspezione personale. Veramente un piacere leggerlo. Grazie Grazie Grazie!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 20 aprile 2017
Che dire di "Un giorno qualunque " di Alessandro Dainotti, è una storia che inizia lineare, tranquilla, come una mattina qualunque di un giorno come tanti nella nostra esistenza. Con il procedere del racconto e quindi, della giornata di Adriano, l'autore introduce in maniera magistrale tanti piccoli elementi e personaggi, andando a comporre un più ampio mosaico che risulta via via sempre più chiaro al lettore nel procedere con la narrazione. Apprendiamo dell'infanzia del protagonista, della sua vita privata, ci affezioniamo ai suoi amici, alle simpatiche comparse che Adriano ha nel suo giorno qualunque, un po' come succede a tutti noi. Una storia che fa riflettere, con un finale che chiude in un crescendo di emozioni e profondità il senso dell' intero libro. Al termine della lettura ci si sente appagati come solo un buon libro riesce a fare. Non posso dire altro per non rovinare la trama ma ve lo consiglio caldamente!!!!
0Commento| Una persona l'ha trovato utile. Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
il 27 maggio 2017
Bellissimo romanzo che funziona a diesel. Inizia calmo, seguendo Adriano in quella che, all'apparenza, è una giornata come le altre (a parte il fatto che è in megaritardo a lavoro!), poi precipita nel tunnel dei ricordi a velocità sempre maggiore, fino al gran finale. E' una storia di vita, anzi di vite, quelle di Adriano, che racconta e che è stato protagonista, attore e motore di numerosi fatti, e quelle di Tiziano, suo grande amore, Bruno, il suo migliore amico, e le altre persone con cui ha condiviso il cammino. E' una storia di emozioni, sviscerate, messe a nudo, a volte contraddittorie, pure, semplici, dirette, che turbinano nell'animo del protagonista, scontrandosi tra loro, un po' come accade a tutti noi, perché la storia di Adriano, alla fine, diventa la storia di tutti, la storia di uomini in cerca d'amore, di appagamento, di felicità, forse troppo presi dalla loro ricerca da dimenticarsi di vivere e godere di ogni attimo del presente. Un romanzo che fa sognare, appassionare ai personaggi, entrare nelle situazioni, sembra quasi di vivere la relazione tra Adriano e Tiziano, seguendone le fasi, come una luna che da nascente entra in fase calante, ma che non si spegne mai. Lettura consigliatissima (ma preparate i fazzoletti, alcune scene vi faranno commuovere!). ;)
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso
Ogni giorno della nostra vita e’ ricco di soprese: una persona, un gesto o una carezza oppure un lavoro, una discussione… e Dainotti, con questo suo romanzo, è pronto a ricordarcelo.
Adriano è un ragazzo come tanti che prende a morsi la vita fra scalate di successo e precipizi, e come tanti ragazzi è un burattino nelle mani dell’amore e della società “C’era chi aveva trovato lavoro all’estero, chi non aveva trovato lavoro ed era stato costretto a tornare nella propria città, e chi si ostinava a rimanere sperando in qualcosa di buono”.
Come tutti deve affrontare delle scelte, si trova dinanzi a dei bivi, dei tormenti mostrandoci nei suoi momenti di solitudine e riflessioni, ognuno di noi. Ma Adriano è anche un sognatore, un insicuro in attesa di qualcosa che lo stordisca per davvero, e quella scintilla è Tiziano. Una storia d’amore lieta ma anche turbolenta, iniziata un po’ per gioco, nascondendosi l’affetto reciproco per non sentirsi nel mirino della gente intorno

“Io ho pensato che avrei voluto tenergliela per sempre, la mano; mi piaceva il contatto con la sua pelle”,

ecco cosa contava per Adriano.
Come ogni relazione anche la loro era incline ai cambiamenti, ai litigi e anche ai tradimenti, ma un tradimento che più per istinto primitivo era un chiaro segnale che qualcosa nella sua vita dovesse cambiare

“Non ero felice e dovevo adoperarmi per esserlo”.

Un romanzo che e’ una biografia articolata in tre momenti, Mattino –Pomeriggio-Sera che Dainotti fa coincidere con le tre fasi della vita umana Nascita-Crescita-Morte attraverso uno scorrere di pensieri ed emozioni rese vivide da una scrittura semplice, lineare rockeggiante e contemporanea imprigionata in una rabbia di chi è troppo sensibile e ponderante a cui la vita però un giorno qualunque decide di negare qualcosa “Nel filo della vita che non ha un inizio e non ha una fine siamo tutti connessi e soli, camminiamo sulla stessa strada, ma non facciamo lo stesso percorso”. Un finale inaspettato, un lieto fine che lieto non può dirsi, lascia l’amaro in bocca, come l’amaro della consapevolezza che si ha dopo aver sbagliato, dopo essere caduti e rialzatisi consci che qualcosa si poteva evitare oppure agire diversamente.
E’ questo il messaggio finale che l’autore raccontandosi vuole dare, vivere la vita a pieno, riflettendo e cercando sempre una soluzione alternativa, quella che in gergo si chiama “la meno peggio”.

Recensione a cura di Rosanna Sanseverino
0Commento|Ti è stata utile questa recensione?NoSegnala un abuso


I clienti hanno guardato questi articoli

9,90 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui