Scopri Tante idee per giocare all'aria aperta Scopri Cloud Drive Photos Learn more CE En savoir plus Scopri Shop Kindle Shop now Clicca qui Scopri Sport

Recensioni clienti

4,8 su 5 stelle
12
Breakthru Vol. 4: Untamable
Formato: Formato Kindle|Cambia
Prezzo:3,99 €

il 12 aprile 2018
Sono una lettrice affezionata a questa saga e ai suoi personaggi. Mi piace definire “Breakthru” in tre parole: “Expect the Unexpected” (Aspettatevi l’inaspettato). Ed è proprio così. In tutti e 4 i volumi succede sempre qualcosa che non ti aspetti, qualcosa che ti lascia col fiato sospeso, che ti fa tenere gli occhi incollati alle pagine e che ti spiazza sul finale con un bel colpo di scena. Anche questo IV libro non smentisce la bravura di Mick Grey. Break 4 riparte dal II volume della saga (Break II) ma qui ritroviamo tutti i protagonisti insieme (anche quelli di Break III) e questa è una cosa che mi è particolarmente piaciuta.

Darren e Kane, dopo essere tornati insieme e terminata l’operazione a San Francisco, iniziano a convivere come una piccola famigliola felice a LA, occupandosi insieme di Joey, il piccolo fratellino di Kane. Tutto sembra filare per il verso giusto quando … ... Beh, e mica posso svelarvi tutto? Se siete curiosi come una biscia, come lo sono io, andate a leggere tutto quello che combinano i due ragazzacci all’interno del romanzo e cosa riserva loro il destino ;-)

La cosa che ho più amato di questa serie è il percorso evolutivo che hanno compiuto i personaggi, libro dopo libro. Attraverso i vari volumi abbiamo imparato a conoscerli, ad apprezzarli, ci siamo affezionati a loro, ne abbiamo conosciuto difetti e qualità. Il Darren e il Kane di adesso sono completamente differenti dai due ragazzi complici, innamorati e spensierati che abbiamo incontrato nel I volume. Ognuno di loro ha attraversato un processo di maturazione che lo ha portato a compiere determinate scelte e a dover fare certe rinunce.

Kane, adesso, si troverà a dover fare i conti con il proprio passato; un passato che preferirebbe dimenticare piuttosto che rivangare ma, come ben sappiamo, il passato va affrontato per poter essere superato ed evitare che ci infetti l’anima. Inizierà ad intraprendere un percorso terapeutico con una psicologa, farà un profondo lavoro di scavo interiore che gli farà maturare nuove consapevolezze. Il mondo perfetto che Kane ha sempre sognato inizia pian piano a sgretolarsi e, poco per volta, vedrà crollare tutte quelle che fino ad allora erano state le sue certezze. In lui inizia a mettere radici la paura di una nuova solitudine, teme di poter perdere tutto ciò a cui si è recentemente legato: prima Darren, poi Joey, la fiducia nel lavoro, gli amici. Restare di nuovo solo, essere abbandonato dalle persone che ama, come è già accaduto in passato, è ciò che più terrorizza il ragazzo ed è il motivo principale che lo porterà a porre delle distanze tra lui e il mondo, tra lui e Darren.
“LUI COI SUOI MURI. DARREN COI TENTATIVI DI FARVI BRECCIA”

Troviamo un Kane che si misurerà con il senso di fallimento sia sul piano lavorativo che in quello familiare (la scena in cui gli assistenti sociali piombano in casa e reclamano Joey, mi ha spezzato il cuore), un Kane che non si ritiene degno dell’amore del suo compagno, che non si reputa sufficientemente alla sua altezza; un Kane che prenderà una decisione “drastica e brutale” che ferirà profondamente Darren.

Kane non è più il ragazzino impacciato e impaurito del primo libro; è cresciuto, ha affrontato un padre criminale e pericoloso, ha dovuto far fronte alla perdita della madre e del nonno, ha lottato contro tutte le sue resistenze e blocchi interiori per tenere saldo il suo amore ma adesso si ritrova a dover fare i conti con sé stesso e per farlo ha bisogno dei suoi spazi. Per certi versi troviamo un Kane più spigliato e intraprendente dal punto di vista relazionale, che riesce ad imporsi e a far valere le proprie ragioni. Un Kane che tiene le redini del rapporto e ne detta i tempi; è lui che decide tutto ed è lui che, per la prima volta, mette al primo posto solo sé stesso, risultando magari un po’egoista.

E se, inizialmente, è stato il mondo di Kane a disintegrarsi pezzo dopo pezzo, dalla seconda parte in poi (e qui c’è il vero e proprio “Breakthru” di questo libro) sarà il mondo di Darren a sfaldarsi.

“PERDERSI L’UN NELL’ALTRO ERA UN MODO PER SOPRAVVIVERE E USCIRE DAL DOLORE” ma, solo questo, non basterà più. Spesso, l’amore da solo non basta a mantenere in piedi una relazione.
Darren si sente escluso, tagliato fuori dalla vita di Kane ma, a differenza di prima, non ci troviamo di fronte a un Darren “testa calda” che agisce d’impulso e lotta con le unghie e con i denti per tenere stretto a sé l’uomo che ama. Inizialmente lo fa, ma, a un certo punto, dopo aver incassato colpi su colpi, molla la presa. Capisce che non può costringere Kane ad agire come lui si aspetta che faccia e che "restare" deve essere una sua scelta, non un'imposizione.

Ed ecco che salta fuori tutta la sofferenza del povero Darren (un tormento di cui avevamo già avuto un assaggio nel II volume). La sofferenza di quando qualcuno smette di nutrire il tuo ego-personalità. Darren si sente come morire, si sente perso, si sente sprofondare, quando in verità, comprende di non essere mai esistito se non attraverso gli occhi di Kane (del suo Kane) e in questa sofferenza c’è la sua presa di coscienza. Capisce di aver vissuto fino a quel momento una falsa esistenza che dipendeva dal giudizio e dall’approvazione di Kane. Per tutto quel tempo non ha fatto altro che vivere di riflesso, non è stato sé stesso e tutti i vuoti interiori che stava compensando grazie alla presenza dell’altro, ritornano a farsi sentire ancora più forti di prima.
Questa verità gli viene sbattuta in faccia nel peggiore dei modi ma, grazie ad essa, Darren cede e capisce che quando si ama qualcuno è meglio lasciarlo libero di andarsene. Amare non è trattenere qualcuno con la forza, contro la sua volontà, solo perché si ha paura del cambiamento e della solitudine; solo perché non si riesce ancora a reggersi sulle proprie gambe.
Amare è un processo di liberazione reciproca, è aiutare gli altri a non avere più bisogno di te, ma a sentire solo il piacere di stare con te.
Questo “dolore" è una buona occasione di crescita per entrambi: Kane dovrà imparare a sentirsi degno dell’amore di Darren, dovrà permettere al suo ragazzo di amarlo e dovrà accorciare le distanze tra sé e gli altri, e Darren, dal canto suo, dovrà imparare ad essere emotivamente indipendente e fidarsi di Kane, lasciando perdere le sue manie di controllo e possesso; la sua fede e la sua pazienza verranno messe a dura prova.

Che dire? La seconda parte del libro è stata sofferta. Il dolore di Darren l’ho quasi sentito anch’io, ma, allo stesso tempo, ho compreso il disagio di Kane e non mi sento di condannarlo o di giudicare le sue scelte.
Entrambi i ragazzi sono cresciuti, sono maturati tanto e adesso dovranno imparare a prendersi cura di loro stessi e ad esser forti per sé stessi. Soltanto dopo aver raggiunto questo nuovo livello di consapevolezza, potranno ritrovarsi felici come prima e perché no, anche più di prima, in un rapporto paritario, dove nessuno avrà più potere sull'altro. E glielo auguro con il cuore! Questi due ragazzi ne hanno affrontate tante e meritano di essere felici. Tifo per loro, a prescindere da quale strada prenderanno e da come si svolgeranno le loro vite da qui in avanti.

Questo libro mi ha portato a riflettere sull’importanza dello stare “bene” insieme. È vero che non siamo fatti per stare da soli ma non siamo fatti neanche per stare insieme a qualcuno per dei motivi sbagliati, e magari per creare solo sofferenza a noi stessi e agli altri.
Bisogna essere consapevoli del perché uno vuole stare con un’altra persona, e del come intende starci. Non è obbligatorio stare per forza con qualcuno, perché se una relazione o un'amicizia non eleva e non produce amore, comprensione, accettazione, pace, armonia, gioia, libertà e compassione, allora meglio stare da soli. Ammesso che uno ne sia capace...E se uno non riesce a stare lontano per troppo tempo da una certa persona (come succede a Darr), allora è sotto il potere ipnotico dell'attaccamento, che non è amore. C’è una bella differenza tra il piacere di stare con qualcuno e il bisogno di stare con qualcuno e questa è una delle riflessioni che faranno anche i ragazzi. Devono riuscire a trovare la giusta distanza (né troppo vicini, né troppo lontani) e il giusto equilibrio nel loro rapporto.

Altra tematica che emerge da queste pagine è quella dell’amicizia che lega Darren ad Axel (ed Ace) e quella “speciale” che lega Kane a Raul. Raul è uno dei personaggi che ho imparato ad apprezzare di più. L’ho detestato nel I volume, l’ho apprezzato nel II e nel IV ha suscitato in me perfino sentimenti di tenerezza. Questo mix di amicizia/attrazione che Kane e Raul condividono è rischioso e allettante allo stesso tempo, portando a fantasticare il lettore. Chi non vorrebbe vedere sti due a letto insieme a far "faville"? Beh, io un pensierino l’ho fatto! (e che pensierino!). Raul sa essere un buon consigliere, un pessimo corteggiatore (non nasconde il suo interesse/sentimento per Kane né la disapprovazione per la sua relazione con Darren, che definisce “mina vagante” e “cazzone fortunato”) ma soprattutto si dimostra un ottimo amico poiché non si intromette mai nella vita amorosa del ragazzo, pur non condividendola. E questo, fa di Raul una splendida persona.
“ERANO IL GIORNO E LA NOTTE E, SEBBENE IN MODO DIVERSO, KANE AVEVA BISOGNO DI ENTRAMBI”.

Durante la lettura del romanzo ho provato tutto il ventaglio di emozioni possibili e immaginabili. Alcuni passi mi hanno persino commossa (avrei voluto essere un personaggio del libro per poter abbracciare Darren, Kane e persino Raul in certi momenti critici). Grey è stata eccezionale come sempre. La conclusione stavolta mi ha lasciato un macigno sul cuore ma anche una piccola speranza … e cioè che il sentimento “autentico” non può essere annullato da nessuna distanza ma, a volte, è di essa che ha bisogno per essere "domato" (da qui "Untamable") e ritrovare la sua giusta collocazione.

Nella scena finale, quella che vede Kane seduto sul cofano della sua auto mentre guarda Darren allontanarsi con la sua, mi è tornata in mente la canzone di Elisa “Un filo di seta negli abissi”.

E adesso, con questa speranza nel cuore, aspetterò l’ultimissimo volume della saga *__*
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 16 marzo 2018
Untamable (indomabile) sta per cosa? L'amore viscerale, sofferto e non soffocabile, quello che ti fa sopportare ogni cosa perchè è nelle tue ossa, nella tua mente, nel tuo cuore o i ricordi di un passato tragico che ti impediscono di vivere a pieno la tua vita di oggi, di riuscire ad amare con corpo e anima senza aver paura di lasciarti andare e senza paura di essere prima o poi lasciato solo ad affrontare il mondo? E' su questo che si fonda il romanzo che avvince completamente e non ti dà la possibilità di lasciare il tuo ereader fino all'ultima parola. Ho fatto quasi le cinque del mattino per finire questo romanzo che conferma ancora una volta la capacità dell'autore di sviscerare i segreti dell'anima senza tralasciarne alcuna piega e senza lasciarsi prendere da facili scorciatoie. Confesso che spero arrivi presto l'ultimo romanzo di questa serie che ho trovato decisamente intrigante,, non facile forse, ma proprio per questo estremamente affascinante
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso
il 23 marzo 2018
Un libro che riserva molte incognite, un libro intenso e coinvolgente che ti ammanta di potenti emozioni, ma ahimè, non tutte positive, ma sempre visceralmente sincere. Darren e Kane hanno superato molti ostacoli e ora, finalmente insieme, sembrano invincibili. Purtroppo non tutte le battaglie sono riconoscibili e non tutte fanno abbastanza rumore da essere ascoltate e comprese. E non sempre l'amore basta a sanare ogni cosa. Ma fondamentale è mettersi in discussione e trovare in sé il coraggio di affrontarle, anche se farlo rende tutto più difficile e doloroso, per ognuno di loro. Darren un personaggio amato dalle prime pagine, Kane un personaggio sì complesso e pungente ma che finalmente si è lasciato amare e una storia che diviene sempre più, ad ogni nuova pagina, una storia del cuore.
|0Commento|Segnala un abuso
il 6 maggio 2018
Finito di leggere anche questo... bello, bello, bello però mi ha prosciugata. di un'intensità che davvero si è fatto leggere in poche ore quasi. Esce fuori tutto il lavorio interno, i traumi, di uno dei personaggi principali. E sarà tosta, sarà durissima per loro... ci sarà da penare... per tutto quanto.. chi conosce la saga ha già capito a chi mi riferisco. Ritroviamo personaggi del numero tre, e devo dire che è stata una bellissima sorpresa perché a due di loro li ho amati davvero tanto. Non dico più nulla perché non è giusto. Si legge a ritmo incalzante. Non ci si stacca facilmente. Scene hot più contenute, meno presenti, ma sempre intense... c'è più spazio per l'introspezione e per i sentimenti, sia da una parte che dall'altra. Che dire oltre a pregare Mick di continuare a scrivere di Darren e Kane ... di breakthru non ci si stanca mai..... già mi mancano tutti sopratutto Ax e Ace... CONSIGLIATO per chi ama essere travolto da una bella scrittura fine, forte e delicata al tempo stesso.... travolgente e riflessiva. Contrasti che l'autrice ha saputo armonizzare molto bene.. complimenti . tutte le stelle che ho dato sono sentite e meritate.
|0Commento|Segnala un abuso
il 22 aprile 2018
Li ho amati tutti i precedenti libri. Mi hanno fatto arrabbiare, gioire, piangere e ridere. Sono innamorata di Darren e Kane. Non mi aspettavo un quarto libro quindi è stata una gradita sorpresa. L'ho divorato letteralmente, anche perché quando inizi a leggerlo, non ce la fai proprio a fermarti. È l'evoluzione della loro storia con un finale a sorpresa che mi ha spiazzata e fatto piangere. Ora li amo ancora di più e spero di leggere presto il seguito. Oddio non so come farò ad aspettare.
|0Commento|Segnala un abuso
il 26 marzo 2018
Ho atteso con ansia il ritorno di kane e Darren , ero curiosa di scoprire come si sarebbe svolta la loro vita dopo tutti i problemi che avevano dovuto affrontare . In questo libro ho ritrovato un Darren molto più maturo e pronto a tutto per far funzionare lo loro storia ... e un kane che cerca di riprendere in mano la sua vita per non far soffrire più la persona che ama. La cosa più bella di questa storia è l amore che si respira tra i due protagonisti. Spero di leggere al più presto il finale e che sia un finale degno di Darren e kane.
COMPLIMENTI!!!!
Mia
|0Commento|Segnala un abuso
il 13 aprile 2018
Bello bello, anche se ho odiato il finale del primo libro e non avrei più letto altro dell'autore se la storia non fosse proseguita, non riesco ad immaginare un vol 5, ma non si sa' mai...a questo punto leggerò qualunque cosa...storia intensa, piaciuta tantissimo, ho amato tutto dall'inizio alla fine, Darren in un crescendo....Kane...al contrario...Da leggere.
|0Commento|Segnala un abuso
il 17 marzo 2018
Ho amato Darren e Kane sin dal primo momento,questo libro mi ha emozionata tantissimo,ora non vedo l'ora di leggere il prossimo per vedere cosa succederà tra di loro.Consigliatissimo
|0Commento|Segnala un abuso
il 15 maggio 2018
Questo libro non è solo erotico, a tratti è commovente e io in alcune parti ho anche pianto...
In questo quarto libro si assiste all'inversione dei ruoli, il più debole diventa forte e viceversa. Ho apprezzato anche questo sequel e spero ardentemente di leggere ancora di questi personaggi.
|0Commento|Segnala un abuso
il 18 marzo 2018
È passato più di un anno da quando uscì il primo volume della serie Breakthru di M. Grey e ne rimasi subito entusiasta. Mi innamorai subito di questo romanzo dolcissimo e sensuale, mi innamorai dei suoi due splendidi protagonisti: Darren estroverso, irriverente, materialista e sempre “affamato” di contatto fisico ma che nasconde dentro di sè un “cuore di panna”, un cuore indifeso difronte all’amore totalizzante che prova per Kane; Kane, all’opposto, è un giovane chiuso e timido, un ragazzo spezzato da un passato doloroso che tiene nascosto nel profondo, un ragazzo con un immenso bisogno di sentirsi amato.
Se nel primo volume la mia preferenza ed empatia era tutta concentrata su Kane col secondo volume è Darren a conquistare definitivamente il mio cuore perché il suo amore per Kane lo porta a compiere qualsiasi sacrificio per la felicità del compagno e per proteggerlo dal suo passato di dolore e violenza prima che si spezzi definitivamente.
All’uscita del volume tre con mio stupore vi è un cambio di protagonisti nella saga, uno stacco che ci porta a conoscere Axel amico ed ex collega di Darren e Ace, regalandoci così un romanzo molto intenso con due personaggi ai margini della società che li condanna per le loro scelte e i loro errori. Due uomini molto diversi che si incontrano e si innamorano ai margini opposti di un’indagine sotto copertura, anche se il personaggio principale della storia è Axel è Ace il protagonista indiscusso della vicenda attraverso i suoi sguardi, tramite quello che dice ma ancor di più per quello che tace. Un volume tre per una storia che tiene alta la tensione narrativa fino al loro meritato lieto fine.
Ritroviamo, all’uscita di Breakthru 4, Darren, Kane e il fratellino di quest’ultimo a vivere insieme come una famiglia ma tutto il dolore mai metabolizzato da Kane lo portano vicino al punto di rottura. In questo quarto volume affrontiamo un viaggio doloroso attraverso le paure e le ansie dei suoi protagonisti, ansie che sono armi che feriscono e destabilizzano la coppia.
Posso affermare con onestà che in alcuni momenti ho “odiato” Kane per il dolore che infligge a Darren ma l’ho anche amato molto per la presa di coscienza e il coraggio nel voler rimettere insieme i cocci della sua anima spezzata tentando di non ferire, più di quanto non abbia già fatto, l’uomo che ama. "Quella notte, per la prima volta, Darren non cercò posto fra le braccia di Kane per dormire. Non lo fece per dispetto. Non lo fece per orgoglio ferito. Non lo fece nemmeno per dimostrarsi, illusoriamente, di poter fare a meno di lui. Ma cercare le braccia di Kane, dopo il suo rifiuto, gliele avrebbe fatte sentire come brucianti invece che calde."
Un percorso di crescita e di presa di coscienza lungo e doloroso ma necessario, un percorso di maturazione che dovrà affrontare anche Darren per giungere al loro meritato lieto fine, il loro per sempre. “Farò di tutto per vederti felice, Kane” promise. Non ebbe risposta, se non quella stretta attorno al collo più forte.
M. Grey nei suoi ringraziamenti finali al libro ci comunica che la serie Breakthru si concluderà con il volume cinque, una scelta difficile, sofferta ma necessaria. All’autrice vorrei dire di non preoccuparsi perché già mi immagino Darren e Kane camminare in riva al mare al tramonto mentre Darren, come il suo solito, fa il buffone.
Per essere più seria potrei ricordare all’autrice anche il suo bellissimo romanzo, non appartenente a questa serie, “Whit your eyes”, una storia dolcissima e d’esempio per tutti.
Per concludere questa volta voglio ringraziare l’autrice, M. Grey, per aver perseverato nella scrittura dopo l’uscita del suo primo Breakthru nonostante le critiche e gli attacchi subiti: “Hai dimostrato di libro in libro un notevole miglioramento nella narrativa e stilistico, una capacità di maturazione professionale regalandoci così, di volta in volta, storie sempre più belle ed emotivamente intense”.
By Barbara <3
Una persona l'ha trovato utile
|0Commento|Segnala un abuso


I clienti hanno guardato questi articoli

Under the Skin
2,99 €

Hai bisogno del servizio clienti? Clicca qui