Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 1,99
include IVA (dove applicabile)
Leggi questo titolo gratuitamente. Maggiori informazioni
Leggi gratis
OPPURE

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Annuncio applicazione Kindle

Il quaderno di Didine Formato Kindle

4.8 su 5 stelle 24 recensioni clienti

Visualizza tutti i formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 1,99

Lunghezza: 81 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Il quaderno di Didine non è solo una fiaba, è molto di più.
Le avventure di Didine e Titi iniziano nell’orfantrofio e proseguono nella strada, quando i due bambini decidono di lasciare l’istituto perché “una promessa è una promessa”.
Nel racconto ci sono le emozioni e le paure di due bambini privati dell’affetto dei genitori, che si affidano l’uno all’altra, ben sapendo che non hanno altro su cui poter contare.
Ma la sapiente scrittura di Dominique Valton riesce a stemperare le tristezze con situazioni comiche e giocose che ben rispecchiamo il modo di affrontare il mondo tipico dei bambini.
La fiaba si legge tutto d’un fiato perché dopo le prime pagine si prova una grande simpatia per i due protagonisti e si desidera sapere cosa accadrà loro, se riusciranno a trovare una Mamma e i cattivi avranno la giusta punizione.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 2211 KB
  • Lunghezza stampa: 81
  • Utilizzo simultaneo di dispositivi: illimitato
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00WXL7HKK
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.8 su 5 stelle 24 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #59.269 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?
    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.8 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Una bella storia, raccontata, anzi scritta in prima persona dalla protagonista, una bambina di nove anni che vive in un orfanotrofio, ha il colore e l'ambientazione di romanzi di qualche decennio fa. Quello che caratterizza in positivo “Il quaderno di Didine” è proprio questa narrazione in prima persona: sembra davvero di leggere il diario di una bambina che affida alla carta i suoi timori e i suoi sogni, la tristezza e il senso delle ingiustizie subite, svelando tutta la sua ingenuità ma anche una sua saggezza e molto coraggio.
Da leggere.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Mi capita raramente di conoscere l’autrice o l’autore di un libro, prima o dopo averlo letto, in genere il “contatto” rimane virtuale; in questo caso invece ho avuto il piacere di conoscere madame Dominique alla presentazione del libro di un’amica e in seguito ho avuto il desiderio di leggere la sua opera più recente “Il quaderno di Didine” con la splendida prefazione di Flaminia Paolucci Mancinelli.
Non è una fiaba nel senso più usuale del termine, la definirei piuttosto una storia tenera, ironica ma anche talvolta dolorosa che ha per protagonisti Didine, una bambina di 9 anni, e Titi, un bimbo che ne ha 5 che vivono in un orfanatrofio, gestito dalle suore, ad Avranches, città natale dell’autrice che l’ha scelta come location della sua storia.
Straordinaria la bravura di madame Dominique nel raccontarci un frammento di vita di questi due amici e di tutti gli altri bambini e bambine dell’orfanatrofio attraverso gli occhi e le parole di Didine, piccola grande donna che ha preso sotto la sua ala protettiva il piccolo, delicato, indifeso Titi e che riuscirà, grazie alla sua inesauribile fantasia, alla sua grinta da adulta, alla sua prodigiosa memoria e alla voglia di riscatto a cambiare radicalmente le loro vite trascorse fino a quel giorno dentro le fredde e inospitali mura dell’orfanatrofio.
Deliziosi i disegni, creati dalla figlia dell’autrice (come si legge nei ringraziamenti finali), che arricchiscono questa storia già così bella anche per la lieve delicatezza con cui riesce a narrare i momenti un po’ tristi, a causa del comportamento ingiusto delle suore, senza soffermarsi né indulgere troppo.
È un libro che andrebbe adottato nelle scuole primarie ed è un’idea regalo assolutamente deliziosa: merci Dominique.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho letto Il quaderno di Didine su suggerimento di Flaminia Mancinelli, che ne ha curato la prefazione. Come lei stessa suggerisce, la storia è ideale per una lettura di coppia, e quella perfetta è la coppia nonna-bambino. La narrazione, che ha per protagonisti due orfanelli ed è scritta in prima persona in forma di diario dalla maggiore dei due, Didine, ha un profumo d'altri tempi e mi ha riiportata un po' alla letteratura della mia infanzia, ormai parecchio lontana. L'ambiente dell'orfanotrofio, la rigidità anche un po' cattiva delle suore, l'adozione da parte di genitori (non sempre didinteressati e altruisti) che hanno la possibilità di scegliere non solo il sesso del bambino ma addirittura quale preferiscono fra i tanti presenti all'orfanotrofio, ci trasportano in un'epoca per fortuna trascorsa. Tante erano un tempo le "fiabe" che si muovevano su una falsariga simile, e noi bimbe ne uscivamo intenerite e commosse, felici per il sempre presente lieto fine. Ottima però anche al giorno d'oggi, visto che di bimbi infelici - e spesso sfruttati - al mondo ve ne sono ancora tanti. Davvero una bella lettura da fare con i nipotini.
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Immergersi nella lettura di 'il quaderno di Didine', di Dominique Valton, è inizialmente come passeggiare in un boschetto di montagna, respirando aria pura. L'autrice definisce il suo scritto come una fiaba per bambini, anche se, in effetti, questi bambini potrebbero tranquillamente avere novantanni. Con uno stile piano e sobrio, come se fosse veramente scritto da una bambina di nove o dieci anni, il quaderno ci introduce all'interno di un orfanotrofio francese, gestito da suore, e ce ne descrive il modo di vivere e le abitudini.
Il tutto così come può apparire ed essere candidamente interpretato da Didine ,una ragazzetta dolce e ingenua, nella quale è già vivissimo il senso della maternità, ampiamente dimostrato dall'affetto che ella prova nei confronti del tenero e timido Titi, un altro piccolissimo orfanello di appena cinque anni, da lei consolato e protetto come fosse un proprio figlio.
Il lettore viene, suo malgrado, catapultato in un mondo poco conosciuto: un microcosmo popolato da bambini afflitti da una continua angoscia per la mancanza della famiglia, e sempre in trepida attesa di poter essere adottati e di poter quindi finalmente conoscere il calore e l'affetto genitoriale. Le suore, plasmate dai severi dettami di una religione conservatrice, intransigente, egoistica e teocratica, sono dominate, e a loro volta dominano i loro piccoli ospiti, dal terrore del peccato e della punizione che questo comporta. Comportamenti severi e dogmatici, con i quali vengono perennemente condizionati e controllati i modi di agire e la vita dei piccoli orfani.
Solo una fiaba quindi? Direi di no. La talentuosa Dominique, che già ci aveva sorpreso con il suo libro 'Le apparenze manipolate', manovra ancora una volta il lettore.
Ulteriori informazioni ›
Commento 2 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover