EUR 15,22
  • Prezzo consigliato: EUR 17,90
  • Risparmi: EUR 2,68 (15%)
  • Tutti i prezzi includono l'IVA.
Spedizione gratuita per ordini sopra EUR 29.
Disponibilità immediata.
Venduto e spedito da Amazon. Confezione regalo disponibile.
Io sono buio. (And I Dark... è stato aggiunto al tuo carrello

Spedire a:
Per vedere gli indirizzi, per favore
Oppure
Inserisci un codice postale corretto.
Oppure
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza tutte le 2 immagini

Io sono buio. (And I Darken): 1 Copertina rigida – 24 nov 2016

4.3 su 5 stelle 9 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 15,22
EUR 15,22 EUR 12,00
click to open popover

Spesso comprati insieme

  • Io sono buio. (And I Darken): 1
  • +
  • Unravel me: 1
Prezzo totale: EUR 30,10
Acquista tutti gli articoli selezionati

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 474 pagine
  • Editore: Fabbri (24 novembre 2016)
  • Collana: Crossing
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 8891525057
  • ISBN-13: 978-8891525055
  • Peso di spedizione: 762 g
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (9 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 116.354 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

4.3 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo libro è un retelling in versione al femminile di Vlad III ed la storia ha inizio alla nascita di Lada. Vlad Dracul, Principe di Valacchia e Governatore della Transilvania, guarda il frutto della debolezza di sua moglie Vasilissa: una figlia femmina. Per dispetto lui chiamerà sua figlia Ladislav un nome alternativo che sta per Vlad, il suo stesso nome. Il secondo figlio nasce l’anno seguente e si chiamerà Radu. Entrambi i fratelli per colpa della vigliaccheria del padre, vengono tenuti prigionieri dell’impero ottomano sotto il sultano Murad. Loro riceveranno istruzione e tutto ciò che ne consegue ma mentre Radu si sente a casa, Lada non smetterà di covare vendetta.
La storia si svolge in diversi anni. Comincia nell’anno 1435 e termina in un anno imprecisato (ci sarà un continuo) ma non vi rivelerò gli eventi per non svelarvi il finale ovviamente. L’ambientazione invece, si muove fra la Valacchia e l’Impero Ottomano tra Edirne, la capitale, e Amasya.
Lo stile utilizzato è stato decisamente scorrevole anche se in alcuni punti più lento perché fermo ad avvenimenti non troppo importanti ma comunque utili per capirne il quadro generale. I riferimenti storici nel libro sono velati e non pesanti. Non ci sono papier di pagine sul lato storico ed ammetto che almeno per me è stata una salvezza.
Il libro è stato scorrevole e ben scritto. Sono stata attratta da questo libro tanto da voler sempre sapere come proseguisse ogni volta che rimanevo appesa perché dovevo fare altro. Quindi direi che mi ha catturato anche se sostanzialmente questo non è il mio genere.
Forte, che gioca fra vendetta e una scia velata d’amore fraterno e non. Assolutamente da leggere!

Potete leggere l'intera recensione visitando il mio blog: Milioni di Particelle
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
Quando si parla di Vlad III di Valacchia Drăculești non resisto, DOVEVO assolutamente leggere questo libro. Una figura storica davvero conosciutissima, noto anche come Vlad Țepeș ovvero Vlad L’Impalatore, per la sadica crudeltà con cui uccideva i suoi nemici. Fu anche di grande ispirazione allo scrittore Bram Stoker per delineare la figura del Conte Dracula.
Cronologicamente parlando la vicenda descritta in "Io sono buio" va dal 1435 al 1446 e vede come protagonista Ladislav detta Lada, figlia di Vlad Dracul Tepes. Nel periodo storico in cui è venuta al mondo, esser nata donna era una vera sfortuna; non poteva ricoprire alcun ruolo di spicco se non fruttare alleanze preziose per mezzo di un matrimonio. Lada tenta in ogni modo di impressionare il padre dimostrandogli costantemente il suo valore, la sua forza e brutalità. Lei è feroce, appassionata, con una scintilla di malvagità che le brilla negli occhi. Qualità che, invece, non si riscontrano in Radu, il figlio maschio, che agli occhi di Lada è pressoché inutile e caratterialmente si presenta come un individuo particolarmente sensibile ed emotivo.

"Se Lada era l’erbaccia ispida che spuntava tra le crepe del letto di un fiume riarso dalla siccità, Radu era una rosa dolce e delicata, che appassiva se le condizioni del terreno non erano perfette."

Ma da un uomo così crudele non ci si aspettano gesti d’affetto e, infatti, l’indole opportunista e crudele di Vlad emerge subito; non ha alcuno scrupolo nel servirsi dei suoi figli come pedine in un gioco di potere e politica tutto a suo vantaggio, abbandonandoli in terra straniera in balìa di un impero nemico.
Ulteriori informazioni ›
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
Ho amato moltissimo il modo di raccontare dell’autrice, il suo stile affilato, crudo e allo stesso tempo poetico: con un punto di vista alternato, seguiamo le vicende di Radu e Lada, così diversi eppure così simili. Vicende fatte di misteri, intrighi, amore, passione, guerre, sangue, religione, misticismo, pregiudizi. L’autrice riesce a trattare argomenti delicati con un racconto che affonda le sue radici nella storia e all’interno del quale le parti inventate sono perfettamente credibili.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
Se dovessi definire Io sono buio direi che è una fiction storica che ripercorre i passi di Dracul tra Valacchia e Impero Ottomano prendendo come protagonista la figlia di Vlad: Ladislav.
Leda, soprattutto da bambina, si dimostra degna figlia di suo padre: selvaggia, feroce, combattente, prepotente, dittatoriale... mentre suo fratello Radu, bello e intelligente, non si distingue per le qualità combattive.
Vlad Dracul per esigenze di guerra abbandona i suoi figli al Sultanato di Murad II, qui Leda e Radu crescono in modo diverso e conoscono il figlio del sultano.
Dico la verità, la lettura non è così leggera tra le dinamiche familiari, politiche e territoriali, ma è sicuramente affascinante ed emozionante.
Crescere con Leda in un mondo creato da uomini è un'esperienza che cattura, soprattutto quando Leda scopre il suo lato femminile.

Recensione completa su Peccati di Penna
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina rigida
Io sono buio è un romanzo estremamente articolato che si muove sul confine sottile dei generi narrativi, abbracciando lo storico, il romantico con una buona dose di suspense. Non è un fantasy come potrebbe apparire dal titolo e dalla copertina, in quanto le vicende raccontate si ispirano ad un contesto reale e ad una buona dose di immaginazione, che fuse insieme creano una trama intrigante e notevole.

Il punto focale è Lada, figlia di Vlad Dracul, sì proprio lui, il più famoso vampiro di tutti i tempi, così come ci ha insegnato il magico Bram Stoker. Ma di quel fascino ed enigma presenti nel suo personaggio reso leggendario ed eterno, in questa storia troviamo ben poco, anche perché qui Vlad è una figura assolutamente secondaria che lascia ampio spazio a sua figlia che diventa la luce e l’oscurità dell’intera storia e la stessa ragione della sua esistenza.

Lada osservava il padre: i suoi fili erano spezzati. Ne restava uno solo, con cui Vlad avrebbe tentato disperatamente di accalappiare il sultano e il suo volubile sostegno. Non era quello il comportamento che si aspettava da Vlad Dracul. Da suo padre. Da un drago.

Vlad lascia sia Lada che suo fratello Radu in ostaggio al sovrano dell’Impero Ottomano. Questa triste scelta è dettata da motivi politici e storici e soprattutto da una totale assenza di amore vero e profondo che l’uomo prova verso i suoi figli. Radu non ha mai avuto un vero rapporto con il padre mentre Lada soffre in modo terribile questo allontanamento e comincia a tramare vendetta.

Lei e il fratello sono totalmente diversi.
Ulteriori informazioni ›
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Ricerca articoli simili per categoria