Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 4,99

Risparmia EUR 3,01 (38%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

La sovrana lettrice (Opere di Alan Bennett) di [Bennett, Alan]
Annuncio applicazione Kindle

La sovrana lettrice (Opere di Alan Bennett) Formato Kindle

3.9 su 5 stelle 36 recensioni clienti

Visualizza tutti i 4 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 4,99

Lunghezza: 95 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

La fin troppo seria malattia della lettura, come solo un grande comico poteva raccontarla.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 376 KB
  • Lunghezza stampa: 95
  • Editore: Adelphi (18 novembre 2011)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B006BARV8W
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 3.9 su 5 stelle 36 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #3.224 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ho letto il libro in un paio di sere. Nonostante la brevità e il tono umoristico, la lettura è tutt'altro che banale, fornisce una interessante visione della vita della regina, con qualche riferimento storico, un esempio dello humor inglese e dell'attaccamento che gli Inglesi hanno alle loro trazioni, nonostante tutto.
Il racconto è una simpatica apologia della lettura che, forse, può aiutare a stimolare la curiosità e ad avvicinare molti - non solo giovani - alla lettura.
E' molto ben evidenziato inoltre che esiste una gradualità nel leggere che rende, nel tempo e con la pratica, più accessibili alcuni autori e le opere dei classici, in particolare le più "corpose" o quelle che sembrano avere un ritmo troppo lento, ripetto a quelli delle narrazioni (libri-cine-tv) contemporanee.
Ho trovato, infine, interessanti spunti quali il riferimento ad autori a me non noti.

NOTA: trovo le recensioni molto utili quando non conosco un libro o un autore. Questa è la prima che scrivo, con qualche apprensione, pensando alla qualità di altre che ho letto. Vi assicuro però che anche le impressioni brevi mi hanno aiutato a prendere o meno in considerazione la lettura di un certo libro. Vi prego quindi di superare quella naturale intimità che si crea con un libro, per comunicare ad altri le vostre idee e commenti: sono utili e graditi!
Commento 46 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo romanzo, piccolo e scorrevole, rappresenta la classica lettura estiva. La trama, come si evince dalla sintesi tracciata dagli editori, è lineare: Elisabetta, dopo una vita di rigore e austerità, di forme e protocolli, scopre alla vigilia dei suoi 80 anni la letteratura. L’incontro avviene quasi per caso, grazie al contributo di uno pseudo-sguattero, valorizzato a corte. Da qui si snoda una storia ai limiti del surreale, con la regina che scopre la sua natura umana pagando il prezzo di “dolorose” rinunce. Un libro ai confini con la commedia teatrale.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
È la storia di un'evasione da una prigione.
Il libro affronta diversi temi, tutti legati fra loro.
1° Tema. Il mondo per molti di noi è pieno di impegni ma vuoto di esperienze.
2° Tema. La donna, a qualsiasi ceto essa appartenga, quasi sempre fa ciò che deve, ciò che le viene imposto dalle regole, dal protocollo culturale e sociale, fino al momento in cui scopre che la sua intelligenza e la sua sensibilità possono essere le sue ali verso la libertà e l’affermazione di sé.
3° Tema. Ciò che sembriamo non sempre corrisponde a ciò che siamo veramente.
4° Tema. La vecchiaia, il periodo della nostra vita in cui ognuno può finalmente decidere di essere ciò che vuole essere e ciò che vuole fare, compatibilmente…
5° Tema. La lettura come mezzo per crescere che conduce, talvolta, ma non spesso, alla scrittura, il vero mezzo per compiere il salto di qualità dello spirito.

Questo Bennett possiede uno humour garbato, anche troppo, e allo stesso tempo ferocemente sarcastico, mai troppo. Non è proprio in sintonia con il gusto di chi ama ridere e non sorridere.
Io preferisco lo stile narrativo di uno come Calvino che ti prospetta girotondi allegorici dove il pensiero si bilancia fra leggerezza fiabesca e altezze intellettuali e culturali.
Questo libro l’ho ascoltato letto dall’impeccabile Paola Cortellesi. Questa modalità di "lettura" rivela la qualità teatrale della stesura e l’origine come sceneggiatore dell’autore..
Ci sono delle perle indimenticabili. Ne cito due:
1. «Un vicario, Maestà. Dell’Ottocento. Viveva al confine con il Galles e ha scritto un diario. Gli piacevano le bambine».
Ulteriori informazioni ›
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di FED il 19 marzo 2016
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Scorre facilmente e contiene molte belle frasi sulla Lettura e l'amore per i libri. Avevo però aspettative più alte. Magari tenterò con qualche altro libro di questo autore.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Assolutamente non interessante! Forse non è adatto all'umorismo della mentalità della mia terra, alla mia limitata cultura: ma veramente ho fatto fatica a leggerlo!
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Prima di iniziare a raccontarvi il libro, devo anticiparvi che se avessi visto la copertina di questo libro in una
libreria non lo avrei nemmeno guardato perché sicura che non fosse proprio il mio genere.

Ecco la dimostrazione che un libro non si giudica dalla copertina.

Mi ha parlato della trama mia mamma, e dopo avere sentito la storia in grandi linee sono andata subito a cercare il libro.

La storia parla della regina d'Inghilterra, sua Maestá, che durante la ricerca dei suoi cani nel cortile reale si
imbatte in una libreria itinerante dentro ad un furgone, e visto che l'etichetta le impone di essere gentile non se
la sente di andarsene senza prendere in prestito un libro.

E qui inizia la sua passione per la lettura.

Inizialmente parte a leggere libri di autori che ha conosciuto, poi si dedica ad ogni settore e tema che le possa
espandere gli orizzonti.

Compagno delle sue letture é Norman, che lavora nelle cucine reali.

La passione della lettura prende sempre più tempo alla regina, che diventa meno entusiasta nelle incombenze reali,
e sempre più spesso rinuncia agli impegni reali per la lettura e per procurarsi nuovi libri.

Questo non é affatto ben visto dai ministri di corte, che prima cercano di farla desistere da questa sua nuova passione,
e poi tentano di metterle i bastoni tra le ruote in tutti i modi per farla smettere di leggere.
Ulteriori informazioni ›
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover