Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 9,99

Risparmia EUR 7,01 (41%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Il tradimento: Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite di [Rampini, Federico]
Annuncio applicazione Kindle

Il tradimento: Globalizzazione e immigrazione, le menzogne delle élite Formato Kindle

4.4 su 5 stelle 32 recensioni clienti

Visualizza tutti i 2 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 9,99

Lunghezza: 197 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato

Descrizione prodotto

Sinossi

Il mondo sembra impazzito. Stagnazione economica. Guerre civili e conflitti religiosi. Terrorismo. E, insieme, la spettacolare impotenza dell'Occidente a governare questi shock, o anche soltanto a proteggersi.

Senza una guida, abbandonate dai loro leader sempre più miopi e irrilevanti, le opinioni pubbliche occidentali cercano rifugio in soluzioni estreme. Alla paura si risponde con la fuga all'indietro, verso l'isolamento da tutto il male che viene da «là fuori» e il recupero di aleatorie identità nazionali.

Globalizzazione e immigrazione sono i due fenomeni sotto accusa.

Il tradimento delle élite è avvenuto quando abbiamo creduto al mantra della globalizzazione, quando il pensiero politically correct ha recitato la sua devozione a tutto ciò che è sovranazionale, a tutto ciò che unisce al di là dei confini, dal libero scambio alla finanza globale. Il triste bilancio è quello di aver reso i figli più poveri dei genitori.

Il tradimento delle élite si è consumato quando abbiamo difeso a oltranza ogni forma di immigrazione, senza vedere l'enorme minaccia che stava maturando dentro il mondo islamico, l'ostilità ai nostri sistemi di valori. Quando abbiamo reso omaggio, sempre e ovunque, alla società multietnica, senza voler ammettere che questo termine, in sé, è vuoto: non indica il risultato finale, il segno dominante, il mix di valori che regolano una comunità capace di assorbire flussi d'immigrazione crescenti.

E il tradimento è continuato praticando l'autocolpevolizzazione permanente, un riflesso pavloviano ereditato dall'epoca in cui «noi» eravamo l'ombelico del mondo: come se ancora oggi ogni male del nostro tempo fosse riconducibile all'Occidente, e quindi rimediabile facendo ammenda dei nostri errori.

In questo acuto pamphlet di denuncia – inclusa un'autocritica sul ruolo dei media – Federico Rampini indica le possibili vie d'uscita: un'economia liberata dai ricatti delle multinazionali e dei top manager; un'immigrazione governata dalla legalità e nella piena osservanza dei nostri princìpi; una democrazia che torni a vivere della partecipazione e del controllo quotidiano dei cittadini; e, infine, un dibattito civile ispirato all'obiettività e al rispetto dell'altro, non ai pregiudizi, all'insulto e alla gogna mediatica dei social.

Federico Rampini, corrispondente della «Repubblica» da New York, ha esordito come giornalista nel 1979 scrivendo per «Rinascita». Già vicedirettore del «Sole-24 Ore» e capo della redazione milanese della «Repubblica», editorialista, inviato e corrispondente a Parigi, Bruxelles, San Francisco, Pechino, ha insegnato alle università di Berkeley, Shanghai, e alla Sda-Bocconi. È membro del Council on Foreign Relations, think tank americano di relazioni internazionali. Da Mondadori ha pubblicato: Il secolo cinese (2005), L'impero di Cindia (2007), L'ombra di Mao (2007), La speranza indiana (2008), Occidente estremo (2010), Alla mia Sinistra (2011), Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo (2012), Banchieri (2013), Vi racconto il nostro futuro (2014), All You Need Is Love (2014), L'Età del Caos (2015), Banche: possiamo ancora fidarci? (2016). Nel 2005 ha vinto il Premio Luigi Barzini per il giornalismo.

Dalla seconda/terza di copertina

Federico Rampini , corrispondente della «Repubblica» da New York, ha esordito come giornalista nel 1979 scrivendo per «Rinascita». Già vicedirettore del «Sole-24 Ore» e capo della redazione milanese della «Repubblica», editorialista, inviato e corrispondente a Parigi, Bruxelles, San Francisco, ha insegnato alle università di Berkeley, Shanghai. È autore di numerosi saggi.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 504 KB
  • Lunghezza stampa: 102
  • Editore: MONDADORI (15 novembre 2016)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B01MCWGJ7V
  • Word Wise: Non abilitato
  • Screen Reader: Supportato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.4 su 5 stelle 32 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #27.753 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  • Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Recensioni clienti

4.4 su 5 stelle
Condividi la tua opinione con altri clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Ogni tanto ho "bisogno" di leggere un libro di Rampini, per cercare di mettere insieme la lettura dei tanti eventi che ogni giorno i media ci sfornano. A mio avviso questo è uno dei migliori libri dell'autore, soprattutto per l'onestà con cui parla del suo ruolo di giornalista, forse troppo complice in passato della globalizzazione. Con razionalità e riferimenti tratta i moderni problemi dell'immigrazione e, qualora qualcuno avesse dei dubbi, ci descrive la realtà non certo esaltante che ci aspetta, ovvero il declino quasi senza speranza dell'Occidente.
Brillante quando descrive la spaccatura presente nel mondo tra ottimisti (dei globalisti, dei multiculturali e multietnici) e localisti che vogliono costruire solo dei muri, realista più del re quando ci segnala che "rare sono le categorie protette dalla corsa al ribasso... in un sistema sempre più winner takes all..." dove le uniche eccezioni sono i top manager, una moderna oligarchia che fissa regole per gli altri, ma non le applica a se stessa.
Ammirevole quando parla della responsabilità dei media nel formare un pubblico consapevole e che vanno quindi annoverati tra i traditori e sono per dare ragione all'autore quando afferma che la salvezza non verrà dai social media, il cui legame con la salute della democrazia è inesistente.
Ulteriori informazioni ›
Commento 13 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Libro interessante, da leggere per formarsi un'opinione sui fatti di immediata attualità giacché offre spunti di riflessione utili a creare una coscienza politica autonoma e scevra dai soliti slogan ormai tediosamente ripetuti senza nemmeno afferrarne il significato. Unico punto di debolezza è rappresentato da alcuni parallelismi tra Paesi completamente diversi come USA e Italia che ogni tanto vengono fatti per giungere alle medesime conclusioni.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Sergio il 19 marzo 2017
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Finalmente Rampini scrive qualcosa di originale. Mi è molto piaciuto l'attualissima descrizione degli Stati Uniti d'America nell'era di Donald Trump
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Molto bello. Con stile chiaramente giornalistico vengono trattati temi di attualità che condizionano le nostre vite. L'opinione dell'autore traspare ma in maniera discreta, lasciando la possibilità al lettore di ragionare e di farsi una idea propria.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
La esperienza di vita in molti e diversi paesi del mondo reste interessante questo libro.Nelle conclusioni, tuttavia, le indicazioni e i suggerimenti mi sembrano scontati e un po' banali.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Un'analisi lucidissima delle crisi che stiamo attraversando senza pregiudizi e falsi moralismi unita a qualche proposta per evitare il peggio. Si legge benissimo
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Idee interessanti, documentate e ben scritte, Rampini è un giornalista preparato e con un respiro internazionale che si riscontra solo in pochi altri.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Argomento di attualita molto ben esposto e fruibile consiglio la lettura a tutti coloro che vogliono capire di piu su immigrazione e globalizzazione
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
click to open popover

Ricerca articoli simili per categoria