Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone
  • Android

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.

Prezzo Kindle: EUR 5,99

Risparmia EUR 3,91 (39%)

include IVA (dove applicabile)

Queste promozioni verranno applicate al seguente articolo:

Alcune promozioni sono cumulabili; altre non possono essere unite con ulteriori promozioni. Per maggiori dettagli, vai ai Termini & Condizioni delle specifiche promozioni.

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

Invia a Kindle o a un altro dispositivo

La verità sul caso Harry Quebert (Vintage) di [Dicker, Joël]
Annuncio applicazione Kindle

La verità sul caso Harry Quebert (Vintage) Formato Kindle

4.0 su 5 stelle 1,055 recensioni clienti

Visualizza tutti i 8 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 5,99
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina flessibile
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 8,40

Lunghezza: 775 pagine Miglioramenti tipografici: Abilitato Scorri Pagina: Abilitato
  • Libri simili a La verità sul caso Harry Quebert (Vintage)

Descrizione prodotto

Recensione

Dov’è finita la ninfetta invaghita del vecchio prof?

Raffaella Silipo, Tuttolibri - La Stampa

Chi è più colpevole? Il ricco giovinastro che con gli amici sfigura un ragazzo per gioco? Lo scrittore che ruba il romanzo all’esordiente che gli si era rivolto per aiuto? La ragazzina folle che brucia viva sua madre? Il prete che cerca di esorcizzarla con frustate e water boarding? Il poliziotto violento che uccide a manganellate un sospetto?
Non è facile trovare l’origine del male nella Verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker - il thriller più venduto in Francia nel 2012, un milione di copie, e già caso editoriale anche da noi - dove nessuno è davvero innocente, neanche il protagonista Marcus, abituato fin dall’adolescenza a manipolare gli altri per apparire migliore e diventato scrittore proprio per questo: decidere i finali a suo piacimento, riscrivere la verità.
Al centro della storia, un sofisticato gioco di specchi tra passato e presente, azione e riflessione, è la scomparsa, avvenuta nel 1975 in un paesino del New Hampshire, di Nola Kellergan, bionda quindicenne invaghita di un professore troppo vecchio per lei, Harry Quebert. Quando trent’anni dopo i resti di Nola vengono trovati nel suo giardino, Quebert, diventato nel frattempo un notissimo scrittore con il romanzo dal titolo cupamente evocativo, Le origini del male, viene accusato di omicidio.
A difenderlo arriva da New York il suo allievo di letteratura e di vita, Marcus Goldman, in crisi creativa dopo il successo del primo romanzo, che nelle indagini vede la possibilità di riscattare se stesso e il maestro, ma anche di trovare nuova ispirazione. Quello che troverà, lungo la strada accidentata da colpi di scena e rovesciamenti di senso, è una nuova dirittura morale, che gli permette di trasformarsi da ragazzino opportunista e assetato di fama in adulto pronto a pagare il prezzo della verità. Intorno a lui, la provincia americana di ieri e di oggi, le bellezze sfiorite, gli uomini delusi, il meccanismo implacabile della fama in cui oggi sei un dio e domani un fallito, e quel misterioso manoscritto, Le origini del male, in cui si nasconde la chiave della vicenda. Non a caso perché il libro, oltre a essere un thriller mozzafiato dal tempismo perfetto, è anche una meditazione sulla letteratura, con tanto di consigli (31) per aspiranti scrittori - del tipo «non aver paura di cadere. Sono i fallimenti a dare sapore alle vittorie» - e di riferimenti letterari, a cominciare da Lolita di Nabokov con il professore ossessionato dal nome della giovane amata come Hubert Hubert, fino all’artista sfigurato che ricorda il Fantasma dell’Opera. D’altronde, spiega lo scrittore svizzero, 27 anni (ma già al suo sesto libro, anche se i primi cinque nessuno ha mai voluto pubblicarglieli), «è un’opera sulla gioventù di uno scrittore ed è un omaggio a tutte le letterature che mi hanno nutrito». Di più: «È un atto d’amore per la letteratura, che credo vada riportata alla gente».
Ma il messaggio finale è un altro: a scrivere buoni libri si può imparare con buoni consigli, certo, ma i capolavori li può creare soltanto chi desidera appassionatamente la vita non riuscendo a viverla in prima persona e si mette in gioco fino in fondo proprio scrivendo. E a un certo punto bisogna prendere una decisione: scrivere o amare.

Sinossi

Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Quebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Quebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trent’anni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo. La verità sul caso Harry Quebert è un fiume in piena, travolge il lettore e lo calamita dalla prima all’ultima pagina. è il giallo salutato come l’evento editoriale degli ultimi anni: geniale, divertente, appassionante, capace di stregare prima la Francia, poi il mondo intero.

Dettagli prodotto

  • Formato: Formato Kindle
  • Dimensioni file: 2389 KB
  • Lunghezza stampa: 775
  • Editore: Bompiani (21 maggio 2015)
  • Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
  • Lingua: Italiano
  • ASIN: B00XXONOQM
  • Word Wise: Non abilitato
  • Miglioramenti tipografici: Abilitato
  • Media recensioni: 4.0 su 5 stelle 1.055 recensioni clienti
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: #272 a pagamento nel Kindle Store (Visualizza i Top 100 a pagamento nella categoria Kindle Store)
  •  Hai trovato questo prodotto a un prezzo più basso?


Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Questo è un libro a scatole cinesi, nel senso che è un libro che ha per oggetto un libro, anzi più di uno. Ed uno scrittore, anzi più di uno. E, al di là della trama che comunque ti tiene molto legato nella lettura, perché non vedi l’ora di arrivare alla fine e di scoprire, fra le mille verità possibili, quella vera davvero, è un libro che ti fa riflettere sulla forza degli scrittori. Perché loro possono decidere la fine di una storia, hanno il potere di far vivere o far morire, hanno il potere di cambiare tutto. E tante cose cambiano nel corso della lettura.
Commento 7 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Libro molto bello, interessante e scorrevole nella scrittura. (complimenti alla traduzione). Porta il lettore su di un "ottovolante" di emozioni, pagina dopo pagina, spostando l'obiettivo da un personaggio all'altro.
Commento 15 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di Emma il 27 giugno 2014
Formato: Formato Kindle
Ho letto diverse recensioni su Amazon prima di decidere di commentare. Personalmente ho trovato questo libro magnificamente scritto, avvincente e di una bellezza spiazzante. Essendo appassionata di gialli ho deciso di farmi convincere dalla quarta di copertina che assicurava l'impossibilità di staccarsi dalle pagine.. Per me è stato esattamente così. Il giallo va quasi in secondo piano rispetto alle vicende dei due protagonisti che regalano, all'inizio di ogni nuovo capitolo, massime di scrittura, lettura e, se vogliamo, di vita.
Comunque sia, ho letto in diversi commenti una sorta di arroganza virtuale generale: frasi quali "che cosa leggete per trovare bello un libro del genere?" mi sembrano decisamente fuori luogo. I commenti servono a consigliare - o sconsigliare - un libro a un lettore potenziale di cui noi non sappiamo nulla e che non necessita affatto di sentirsi denigrato perché preferisce un determinato libro a un altro. Non siamo critici: e anche se lo fossimo, non ci dovremmo mai permettere di giudicare le altre persone, delle quali, ribadisco, non sappiamo nulla.
Mi permetto di dare un piccolo consiglio a questi signori saccentoni: andate in biblioteca e leggete qualche saggio di Vittorio Spinazzola (ad esempio "L'esperienza della lettura). Al che fatevi un esame di coscienza e andate a ripescare l'umiltà. :)
Commento 102 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
Ho acquistato questo libro convinto che sarebbe stato un giallo interessante da leggere ma, giunto a conclusione, mi sono dovuto ricredere.
La mia impressione è che nella prima metà della storia ci siano decine di pagine piene di frasi sdolcinate che riportano i dialoghi tra la vittima e il suo innamorato.
Pagine che ho trovato noiose e inutili perché se fossero state meno numerose, la trama non avrebbe subito alcuna variazione.
Altra cosa che non mi è piaciuta è l’impossibilità per il lettore, di partecipare alla soluzione del giallo attraverso un ragionamento logico perché la storia non lascia spazio ad alcun indizio utile in tal senso.
Tant’è che fino alla fine assistiamo ad un cambio continuo di ipotetici colpevoli per poi giungere ad un prevedibile colpo di scena finale.
In conclusione, anche se non mi è piaciuto molto, ritengo che sia un libro che si possa leggere senza escludere che altri lettori possano apprezzarlo più di me.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
Come sempre, quando il consenso e’ tanto ampio, ci sono buoni motivi per essere cauti per il buon principio per cui la qualita’ e’ nemica della democrazia (e cioe’ della maggioranza).
Evito di sintetizzare la trama, potete leggerla ovunque (anche perche’ odio le recensioni che dedicano 500 righe a ricapitolare gli eventi del romanzo).
Il romanzo e’ ben orchestrato e si legge velocemente malgrado la lunghezza. E’ accattivante e intriga (ma ci sono gialli ben piu’ intriganti). Nulla da obiettare quindi in merito alla trama che fa il suo mestiere come si deve, con alcuni personaggi interessanti (anche se credo che a lettori navigati e poco ingenui risulti comunque non del tutto soddisfacente. Il finale contiene un eccesso di colpi di scena che fanno rimpiangere la pulizia e la linearita’ di certi gialli alla Simenon o alla Agatha Christie. Ma e’ un peccato che possiamo considerare veniale).
Non si puo’ pero’ apprezzare onestamente lo stile, soprattutto nella costruzione dei dialoghi, che a volte risultano stiracchiati ed evidentemente irrealistici. L’incontro col sergente Galahwood per esempio risulta del tutto artificiale. Credo si noti il pensiero dell’autore: “ok, qui serve qualcuno che sfidi il personaggio principale creando una tensione ironica che possa divertire il lettore. Poi questo lo facciamo diventare un amicone del protagonista”. E trac, ecco un dialogo assurdo che getta le basi di questo rapporto. Idem, dicasi per la madre del protagonista. E’ evidente l’intento di creare dei siparietti comici tramite le telefonate con la madre (effettivamente divertenti, ma del tutto distaccate dalla realta’ – a meno che la madre non faccia uso di potenti droghe psichedeliche). Manca insomma un po’ di coerenza nelle leggi che regolano il mondo di Harry Quebert.
Ulteriori informazioni ›
1 commento 64 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Parto dalla brutta notizia: troppo lungo. Non è un difetto di per sè, chiaro, ma alcune pagine sono veramente ridondanti e fanno perdere il ritmo. Detto questo la trama e l'intreccio sono avvincenti e ben congegnati, il lettore resta bene attaccato alle pagine, ci sono continui capovolgimenti di direzione, tutti credibili, la soluzione finale non è sconvolgente ma comunque tutt'altro che scontata. Si fa talvolta fatica a orientarsi nel tempo, perchè ci sono continui cambi di prospettiva, di visuale e di luoghi.Ottimo giallo, discreto poliziesco, lo consiglio senza remore.
Commento 3 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti

click to open popover