Acquista usato
EUR 2,00
+ EUR 2,90 spedizione
Usato: Buone condizioni | Dettagli
Venduto da Ghironda Srl
Condizione: Usato: Buone condizioni
Ne hai uno da vendere?
Passa al retro Passa al fronte
Ascolta Riproduzione in corso... In pausa   Stai ascoltando un campione dell'edizione audio udibile.
Maggiori informazioni
Visualizza l'immagine

La verità del ghiaccio Copertina rigida – 11 ott 2005

4.3 su 5 stelle 55 recensioni clienti

Visualizza tutti i 14 formati e le edizioni Nascondi altri formati ed edizioni
Prezzo Amazon
Nuovo a partire da Usato da
Formato Kindle
"Ti preghiamo di riprovare"
Copertina rigida
"Ti preghiamo di riprovare"
EUR 11,85 EUR 1,50
click to open popover

Quali altri articoli acquistano i clienti, dopo aver visualizzato questo articolo?

Descrizione prodotto

Recensione

Dan Brown gioca con E.T., la Nasa e la Casa Bianca

Piero Soria, Tuttolibri - La Stampa

Per comprendere a fondo Dan Brown (e dunque capire come funzionano i meccanismi della sua fantasia) bisogna rifarsi alla sua storia di famiglia. Soprattutto ora che, con La verità del ghiaccio, siamo passati dal thriller parateologico a quello tecno-scientifico, non dimenticando però che la cronologia reale dei suoi romanzi è la seguente: 1998, Digital Fortress (non ancora uscito in Italia ma in corso di traduzione); 2000, Angeli e Demoni; 2001, Deception Point ovvero quest’ultimo appena arrivato in libreria; e infine, 2003, Il codice da Vinci.
Ma torniamo al punto: Brown è figlio di un professore, mostro della matematica, e di una celebre musicista specializzata in musica sacra. E in casa respira fin da piccolo quella strana ed affascinante aura di paradossi filosofici che solo scienza e religione sanno nutrire. Si laurea e poi va in California a fare il pianista e il cantante. Dopodiché ritorna a lavorare nella sua vecchia università a insegnare e a completare gli studi della sua passione: la storia dell’arte. Naturalmente finisce per sposare Blythe, pittrice e anch’essa grande adepta dell’estetica. Il cerchio così si chiude e quando decide di incominciare a scrivere sa esattamente in quale brodo di coltura navigare, c’ha guazzato dentro per tutta la vita: i codici segreti dell’uomo (i crittogrammi dello spionaggio) e della natura (i misteri di creato e Creatore). Sdoppiandosi di volta in volta: ora un tema, ora l’altro.
La scelta iniziale (Digital Fortress) cade su un’agenzia clandestina, la Nsa, per ambientarci una cospirazione informatico-tecnologica per esplorare gli ambigui confini fra la privacy dell’individuo e le necessità della sicurezza nazionale incurante di qualsiasi limite morale. Il passo successivo (Angeli e Demoni) vira sulla religione e sui suoi conflitti ideologici con la scienza, sul duro confronto tra un laboratorio fisico svizzero e la Città del Vaticano, protagonista quel professore di iconografia, Robert Langdon, che ritroveremo nel Codice e (così si dice) nei prossimi romanzi (quelli veri, quelli ancora da scrivere) e che al cinema avrà il volto di Tom Hanks. Con La verità del ghiaccio (ricordiamoci, è solo il suo terzo romanzo) Dan Brown riprende il volto primario del suo animo bifronte: torna cioè a giocare con la politica, in special modo con quella washingtoniana rappresentata da un duro scontro per la conquista della Casa Bianca, e con l’uso indiscriminato delle ragioni della sicurezza e della ricerca. Per concludere infine con quel Codice da Vinci che di nuovo rimescola il sacro al profano e che sembra minare, con le sue teorie rivoluzionarie, le fondamenta stesse del mondo cristiano.
Tutta questa premessa sarà magari lunga, ma è anche doverosa per giungere al quesito fondamentale: come funziona il cervello di Giano-Brown? La risposta è una sola: è sempre alla ricerca quasi spasmodica di un’idea forte iniziale, di qualcosa che spiazzi il comune sentire, di uno scenario che prospetti visioni quasi scandalose rispetto alla tradizione e ai canoni culturalmente accettati. Nel Codice, Gesù è sposato con la Maddalena. Nella Verità del ghiaccio E.T. non ha le sembianze del mostriciattolo che Spielberg ci ha raccontato ma è esattamente come noi. In altre parole: l’uomo esiste dappertutto, anche nei pianeti più lontani. Eccola, dunque, la sconvolgente e sovversiva premessa. Dopodiché, esaurito lo scoop, il nostro Dan è libero di procedere tranquillamente con il suo collaudato schema ludlumiano fondato sullo scappa e insegui, sui più incredibili e sporchi tiri mancini, sui più stupefacenti doppi giochi, sull’avventura spinta fino all’irrazionale.
Nel dettaglio, è la scoperta, da parte di una Nasa in gran disgrazia, di un meteorite sepolto nei ghiacci artici a rimescolare equilibrii scientifici e politici in un’America dilaniata dalle lotte intestine per la conquista della Presidenza. All’interno del masso spaziale, c’è infatti una testimonianza incredibile che può sovvertire il risultato della corsa: fossili. Fossili che arrivano direttamente dagli strati più profondi della stratosfera e significano esistenze identiche alla nostra.
Bella trovata, ma sarà proprio così? Inutile raccontare oltre, soprattutto perché i romanzi di Brown vivono quasi esclusivamente della fulminante idea iniziale: il resto è Indiana Jones. Se c’è di mezzo la religione e il mistero della fede conquistano soprattutto le donne. Se il gioco è invece più simile a una virile spy story tra politica e scienza, si accaparra i maschi. In ogni caso sono milioni di copie. Avanti, il prossimo!

Non è necessario possedere un dispositivo Kindle. Scarica una delle app Kindle gratuite per iniziare a leggere i libri Kindle sul tuo smartphone, tablet e computer.

  • Apple
  • Android
  • Windows Phone

Per scaricare una app gratuita, inserisci il numero di cellulare.



Dettagli prodotto

  • Copertina rigida: 537 pagine
  • Editore: Mondadori; Prima Edizione edizione (11 ottobre 2005)
  • Collana: Omnibus
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 880454855X
  • ISBN-13: 978-8804548553
  • Peso di spedizione: 599 g
  • Media recensioni: 4.3 su 5 stelle  Visualizza tutte le recensioni (55 recensioni clienti)
  • Posizione nella classifica Bestseller di Amazon: n. 12.609 in Libri (Visualizza i Top 100 nella categoria Libri)
  • Garanzia e recesso: Se vuoi restituire un prodotto entro 30 giorni dal ricevimento perché hai cambiato idea, consulta la nostra pagina d'aiuto sul Diritto di Recesso. Se hai ricevuto un prodotto difettoso o danneggiato consulta la nostra pagina d'aiuto sulla Garanzia Legale. Per informazioni specifiche sugli acquisti effettuati su Marketplace consultaMaggiori informazioni la nostra pagina d'aiuto su Resi e rimborsi per articoli Marketplace.

    Se sei un venditore per questo prodotto, desideri suggerire aggiornamenti tramite il supporto venditore?

Recensioni clienti

Principali recensioni dei clienti

Formato: Copertina flessibile
Dei romanzi di Dan Brown che ho letto (tutti tranne Il simbolo perduto) questo è quello che più ho apprezzato. Perché è intelligente, propone una trama coinvolgente e sofisticata dagli esiti imprevedibili, tiene incollati alla lettura fino alla fine.

La storia ruota attorno agli eventi che circondano la scoperta tra i ghiacci del Polo di un meteorite alieno avvenuta alla vigilia delle elezioni presidenziali americane. Insidiose macchinazioni politiche si intrecciano con la ricerca della verità sull'incredibile scoperta.

L'autore mantiene sempre un buon equilibrio tra evoluzione della trama, scene di azione e di suspense, approfondimenti e spiegazioni tecniche. Lo stile è scorrevole e non raffinato, i dialoghi sono alla mano e non ricercati, i personaggi costruiti per essere aderenti al loro ruolo e privi di sfaccettuture psicologiche o comportamenti realistici. Il tutto assomiglia ad un ingegnoso e trascinante film americano o ad una puntata ben riuscita della serie X-Files.

Non sarà dunque un thriller elegante e ricercato, ma Dan Brown prova che è capace di scrivere un bel romanzo d'avventura accessibile a tutti i lettori. Peccato che non abbia continuato su questo filone, anche se quello religioso-esoterico gli ha comunque dato un ben altro tipo di soddisfazioni.
Commento 6 persone l'hanno trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile Acquisto verificato
avvincente, coinvolgente e ricco di colpi di scena. queste solo le 3 parole che caratterizzano La verità del ghiaccio. Dan Brown non si smentisce mai, i suoi libri sempre carichi di misteri, azione e ritmo incalzante. un ottimo libro da leggere ovunque che saprà regalare emozioni. è uno di quei libri che inizia piano e poi si accende tutto insieme e non fai altro che girare pagina poi un'altra poi un'altra ancora. Riesci ad immedesimarti nel protagonista e senti sulla tua pelle la tensione, la paura, la gioia, lo stupore, grazie anche alla descrizione accurata e puntigliosa di Dan Brown. Ho comprato questo libro usato su amazon, servizio ottimo e impeccabile come sempre.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Di ever il 16 aprile 2014
Formato: Formato Kindle
Questo è il classico libro dove già dopo pochissime pagine ti tiene incollato a differenza di altri che dopo decine e decine di pagine lette ancora non hai capito nulla della storia. Favolosa la storia forse per me che sono amante del genere NASA, spazio ecc...
Unica nota negativa che trovo alquanto assurda e la SINOSSI, descrizione del prodotto, dove ti svelano parte della storia sul meteorite dove leggendo il libro ci si arriva solo dopo un centinaio di pagine alla verità.
E' brutto leggere un libro dove ti dicono già parte della storia prima ancora di iniziarlo....da rivedere o forse meglio NON leggere la sinossi.
Commento Una persona l'ha trovato utile. Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Formato Kindle Acquisto verificato
Il libro in sé:
Sono un affezionato lettore di Dan Brown, ho letto tutti i suoi lavori, escluso l'unico sotto pseudonimo, e questo in particolare non mi ha deluso. Ed è tutto dire.
La verità del ghiaccio (Deception Point, in lingua originale), è il suo libro più politico: respiriamo l'aria elettorale assieme al presidente in carica e al suo avversario, sedendoci ad assistere da un posto speciale alla partita a scacchi per il potere; e attraverso le loro azioni - e omissioni - si possono cogliere le loro divergenze non solo da un punto di vista politico, ma anche morale.
Al centro di tutto la NASA, e questo centro non potrebbe essere più affascinante: la sua ricerca, i suoi traguardi, e le difficoltà che essi comportano.
La strategia di scrittura è quella di Brown: le vicende personali, così come i capitoli che le raccontano, si intrecciano, si dividono, per poi riabbracciarsi; il ritmo sempre incalzante, e il "montaggio" da cinema.
Il difetto più grande non è una novità: Brown - o chi per lui - sa, e vuole farcelo notare; sembra quasi volersi mettere in mostra. Ma, dopotutto, è da ingrati disprezzare degli insegnamenti, e d'imparare non ci si dovrebbe stancare mai, quale che sia la fonte.

La versione Kindle:
Formattazione perfetta, nulla da eccepire.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso
Formato: Copertina flessibile
"La verità del ghiaccio" è un gran bel libro ma soffre molto la presenza delle altre e più famose opere di Dan Brown ("Il Codice da Vinci" e "Il simbolo perduto" su tutte). Ti tiene incollato già dalla prima pagina e, anche in presenza di parecchi personaggi secondari o termini scientifici parecchio difficili, riesce comunque a non far perdere il "filo del discorso". Siamo negli Stati Uniti, in piena campagna elettorale per le Presidenziali, e tutto ruota attorno al presidente uscente ed al suo diretto sfidante. Ma, mentre il primo si appresta a portare a termine il suo primo mandato all'insegna della trasparenza e dell'onestà più assoluta (che detta così sembra una baggianata), il secondo punta il dito contro i ripetuti insuccessi della Nasa ed i tanti suoi finanziamenti comunque elargiti dal presidente uscente. E guarda caso, proprio in quei giorni, la stessa Nasa scopre, tra i ghiacci dell'Artite, un meteorite contenente tracce di fossili alieni. Tuttavia, alcuni scienziati e studiosi chiamati direttamente dal presidente per analizzare il meteorite e confermarne, quindi, la più grande scoperta dell'umanità, ossia che c'è vita nello spazio, scoprono (dati alla mano) che si tratta... della più incredibile delle menzogne! Chi ha architettato questa clamorosa truffa? E, soprattutto, chi c'è dietro la scia di sangue che sta decimando gli scienziati che hanno scoperto l'imbroglio ed alcune autorevoli personalità dello staff presidenziale? Come potete vedere, il libro non lascia tregua ed è tutto un crescendo di adrenalina e forti emozioni... anche se, in alcune parti (specialmente quando viene analizzato il meteorite), ci vorrebbe davvero una laurea in chimica o, almeno, delle nozioni di mineralogia.
Commento Questa recensione ti è stata utile? No Invio feedback...
Grazie del feedback.
Spiacenti, non siamo stati in grado di registrare il voto. Provare di nuovo.
Segnala un abuso

Le più recenti tra le recensioni dei clienti


Ricerca articoli simili per categoria